Il circuito del Montenero

XV° CIRCUITO DEL MONTENERO
COPPA CIANO

   
Istituto luce

(4 Agosto 1935)

Introduzione Articoli Foto Classifica
e piloti
Percorso Pubblicità
Pubblicazioni
Coppa del mare Montenero
Home



La sconfitta dell’anno precedente bruciava forte a Nuvolari e non poteva essere motivo di tranquillità l’assenza dell’arcirivale Varzi per sentirsi sicuri del successo, visto che in gara per “XV Circuito del Montenero - Coppa Ciano” sarebbero stati in lizza ottimi piloti come Brivio e Trossi, oppure il francese René Dreyfus o il giovane Eugenio Siena con la Maserati. Nuvolari che si schierava al via con l’Alfa Romeo 3200 della Scuderia Ferrari fece i primi due giri alle calcagna di Tonino Brivio, al volante di una macchina analoga, ma poi Nivola passava al comando volando via indisturbato per combattere solo contro sé stesso a suon di record. Il regolarissimo Brivio concludeva al secondo posto davanti a Trossi ed a Dreyfus sulla terza vettura della Scuderia Ferrari esordiente al Montenero. Siena invece, che era alla guida di una Maserati 6 cilindri della Scuderia Subalpina, occupava la terza posizione durante i primi giri, quindi veniva superato da Trossi ed infine si ribaltava nei pressi del Romito, pilota incolume e macchina inservibile; rottura dl motore invece per la seconda Maserati affidata a Barbieri. La classe più piccola per le vetturette di 1100cc vedeva il successo della Maserati con Beppe Tuffanelli che batteva il compagno di marca Ettore Bianco dopo otto giri di gara. Niente da fare contro le veloci macchine bolognesi per le Fiat sulle quali il pilota meglio classificato sarebbe stato Luigi Villoresi, un nome destinato ad un fulgido futuro negli anni a venire.
(Da: Maurizio Mazzoni: “Lampi sul Tirreno”, Firenze 2006)