Il circuito del Montenero

III° CIRCUITO DEL MONTENERO
(26 Agosto 1923)

Introduzione Articoli Foto Classifica
e piloti
Percorso Pubblicità
Pubblicazioni
Coppa del mare Montenero
Home

Dalla mostra
"Tazio
a Quercianella
Nuvolari
a Livorno"

a cura di Luigi Ciompi
Estate 2001
III CIRCUITO DEL MONTENERO (1923)
(26 Agosto 1923)


Senza giungere alle inopportune esaltazioni di qualche nostro eminente collega, veramente lanciatosi alla scoperta della Coppa Montenero, diremo che questa bella gara toscana, svolgentesi sui 180 km (8 giri) di un circuito abbastanza aspro, ed organizzata con grande amore e cura dall’Auto Moto Club di Livorno è effettivamente degna di un successo superiore a quello regionale, al quale si è limitata anche la terza edizione del 26 agosto.
Ma perché ciò possa avvenire, bisognerebbe che molte altre gare, che della Coppa Montenero non hanno certo l’importanza, anche se vantano maggiore anzianità, scomparissero dai calendari sportivi, il che, come ognuno che se si intenda sa, non è proprio la più facile cosa di questo mondo.
Questa volta la vittoria assoluta è toccata al livornese Mario Razzauti, che se beneficiò del ritardo forzato di Brilli-Peri nonchè del ritiro di Carlo Masetti, dimostrò anche di avere le qualità del campione di razza.
Con Razzauti, l’Ansaldo riconferma quelle doti di velocità e di resistenza, che già hanno dato tanta meritata fama al suo tipo Sport.
Brilli-Peri non potè ripetere il successo della settimana scorsa, e dovette accontentarsi della vittoria di categoria; il pisano Marconcini portò invece ancora una volta ad un brillante successo la Chiribiri tipo Monza, che oltre al primato nella categoria risulta seconda assoluta, davanti a macchine di cilindrate superiori.

LE CLASSIFICHE

Categoria 1500 cmc:
1. Marconcini Alete (Chiribiri) che compie gli 8 giri del percorso pari a km 180 in 2h 45’ 34’’ 4/5 alla media di km 65.225.
2. Balestrero (O. M.), in 2h 52’ 51’’ 2/5
3. Cecchi (Fiat), in 2h 58’ 53’’
Ritirati: Bargagni (dopo il primo giro); Guindani (dopo il primo giro). Non partiti: Cortese e Severi.

Categoria 2000 cmc.:
1. Razzauti Mario (Ansaldo) che compie i 180 km del percorso in 2h 41’2/5 alla media di km 66.670 (vincitore della Coppa Montenero).
2. Lotti Corrado (Ansaldo) , in 2h 43’ 34’’
3. Cercignani (Diatto) , in 2h 50’ 28’’
4. Fossati (C. M. N. ), in 2h 57’ 53’’ 2/5
5. Novi (C. M. N.), in 3h 2’ 39’’ 1/5
Ritirato: Masetti Carlo (dopo il quarto giro).

Categoria 3000 cmc.:
1. Brilli Peri Gastone (Diatto) che compie i 180 km del percorso in 2h 48’ 1’’ 4/5 alla media di km 64.274.
2. Pagani (Ceirano), in 2h 53’ 16’’ 3/5
Ritirati: Parrini (dopo il sesto giro); Materassi (dopo il sesto giro); Mancini (dopo il sesto giro).
Giro più veloce e nuovo record del giro: Brilli Peri (settimo giro) in 18’13’’ alla media di km 74.108.

(Da: “Auto Moto Ciclo” 1/9/1923)